L’iniziativa progettuale di valorizzazione è stata pensata e proposta all’Unione Montana Alta Val Tanaro da:

  • Architetto Claudia Dante
  • Architetto Maria Stella Caterina Odello
  • Geometra Gianluca Salvatico

Il coinvolgimento nel Progetto delle Associazioni operanti sul territorio di riferimento e di quelle che hanno già instaurato legami con le attività locali, risulta fondamentale, sia nell’ambito della conoscenza e catalogazione delle tematiche componenti la rete di percorsi, sia in ambiti specialistici di operatività sul territorio .

  • Museo Regionale Ferroviario di Savigliano : si tratta di una collaborazione già consolidata fin dai primi approcci verso la rifunzionalizzazione della tratta ferroviaria Ceva – Ormea quale linea turistica; oltre al supporto di ricerca storica e di organizzazione logistica e tecnologica dei viaggi ferroviari, per il futuro risulta fondamentale incrementare questa sinergia; tale istituzione museale ha disponibilità di mezzi ferroviari (locomotori, carrozze, ecc) che potrebbero essere utilizzati dalla Ferrovia turistica del Tanaro con conseguente riduzione di costi di gestione dei viaggi.

  • Fondo Storico “Alberto Fiore” – Garessio. Nasce tra il 2008 ed il 2009 dalla volontà congiunta di un gruppo di amici di studiare e valorizzare la storia dell’Alta Val Tanaro e Cebano. Il Fondo Storico è il tramite per il coinvolgimento del Politecnico di Torino – Scuola di Specializzazione di III livello in Beni Culturali e del Paesaggio – e dell’Università di Torino Facoltà di Lettere Dipartimento di Lingue e Letterature straniere e Culture moderne Master di Promozione e Organizzazione Turistico-Culturale del Territorio (MaPOT).

  • Istituto Italiano dei Castelli. Delegazione della Provincia di Cuneo. L’Istituto Italiano dei Castelli è riconosciuto di diritto quale ONLUS operante nelle attività per la salvaguarda del patrimonio nazionale fortificato.

  • Associazione Apogea – Mondovì. Nasce del 2016 con la finalità propria di collaborazione alla stesura di itinerari culturali per i fruitori del Treno Turistico. Gli stessi pacchetti sono stati proposti ad altri Enti che hanno programmato momenti di conoscenza nell’ Alta Valle del Tanaro.

  • Associazione Turistica Alpi Liguri – Ormea. Nasce per introdurre il turista in un territorio che può essere considerato unico se paragonato a qualunque altro. Per la ragione che tutti i territori della provincia di Cuneo non hanno accesso diretto al mare, risultando più legati all’area settentrionale della regione Piemonte. Una terra di mezzo che da un lato offre scenari alpini e tradizioni montane e dall’altro paesaggi, culture e folclore che arrivano dal mare.

  • Associazione Culturale  Ulmeta – Ormea. Nasce con l’intento di promuovere e sensibilizzare alla conservazione la cultura tradizionale ormeasca, soprattutto il particolare dialetto locale.

  • PRESIDIO “SLOW FOOD” ALTA VAL TANARO / CONSORZIO PRODUTTORI ALTA VAL TANARO nasce con l’intento di valorizzare e promuovere le valenze enogastronomiche ed i prodotti tipici (fagioli di Bagnasco, cece di Nucetto, castagna di Garessio, rapa di Caprauna), mediante la creazione di reti sinergiche dei produttori e il sostegno a momenti di promozione (sagre).

Soggetti fondamentali per il funzionamento del prodotto turistico, per la promozione , la vendita dello stesso e l’attrazione di flussi turistici sul Territorio,nella considerazione che il turismo in valle possa essere il nuovo motore per un sistema economico rinnovato o meglio convertito radicalmente, e, che già nel presente e nell’immediato futuro il binomio Treno turistico + rete di percorsi di valorizzazione, sia una efficace “start up” di questo nuovo sistema.

Si ritiene quindi imprescindibile operare in stretta connessione con gli operatori del settore, soprattutto con le realtà consolidate nell’esperienza dei viaggi lungo la Ferrovia del Tanaro.

  • VIC TOUR – Alba : partner commerciale ed organizzativo dell’Unione Montana nell’ambito della gestione dei pacchetti viaggio, specializzato in treni turistici e in coming.

  • COOPERATIVA ITINERA – Alba:  Guide Turistiche (esperienze di accompagnamento gruppi su treni della Ferrovia del Tanaro.

  • Outdoor Travel –  Gruppo di organizzazione viaggi e pacchetti turistici legati al cicloturismo  (tale operatore con sede a Limone del Garda (BS) ha aperto anche una succursale ad Alba): è già stato avviato un progetto di collaborazione che ad ora ha prodotto importanti risultati:

– la pubblicazione e la diffusione di un catalogo di pacchetti turistici denominato “Outdoor Travel: Destinazioni Active Italia” che raccoglie proposte di viaggi improntato sull’ active tourism basati pertanto sulla filosofia che coniuga eco turismo, avventura e scoperta di piccoli borghi, luoghi di interesse artistico, eccellenze enogastronomiche: in tale pubblicazione la Valle Tanaro è inserita con un pacchetto “Il treno delle emozioni Ceva-Ormea”, un percorso di tre giorni che coniuga escursioni in e-bike, un viaggio sul treno turistico ed esperienze gastronomiche locali.

– realizzazione di una Guida, non ancora pubblicata, della casa editrice Polaris dal titolo “Biking in Italy” ; la stessa è stata presentata al recente Forum della Fiera internazionale del Turismo di Rimini, uscirà in versione cartacea ed in e-book in quattro lingue.

Fondamentale per l’Alta Val Tanaro integrarsi e partecipare in reti già consolidate che garantiscono flussi turistici stabilizzati, grazie alle caratteristiche intrinseche del territorio e alla presenza di emergenze culturali degne di nota.

  • Associazione Culturale TURRIS – Barbaresco. Attualmente realizza la messa in rete delle Torri di Langhe, Roero e Monferrato per un totale di 12 strutture fortificate con la creazione di un anello turistico di 199 km, percorribile in circa 4 ore e mezza di auto. La rete di Torri si inserisce nel sistema più ampio definito dall’UNESCO, ovvero il paesaggio vitivinicolo. Attira circa 35000 presenze annue e guarda vero l’Alta Valle del Tanaro poiché oltre all’interessante patrimonio fortificato, il Tanaro è il Padre delle Langhe.
  • Residenze Reali di Torino e del Piemonte, patrimonio mondiale UNESCO: maisons de plaisance e sontuosi giardini, teatro della raffinata vita di corte e testimonianza del potere di Casa Savoia. Il Castello di Casotto in Garessio è compreso nel circuito denominato Regie Villeggiature.
  • Magnificat – Vicoforte. L’iniziativa progettuale ha consentito la messa in sicurezza del percorso di salita alla cupola del Santuario di Vicoforte riuscendo  a convertire questa opportunità in un evento turistico nazionale.